Per una migliore esperienza, mantieni il tuo browser aggiornato. Controlla qui le ultime versioni.
Un investimento di 60 milioni per raddoppiare
gli spazi
L'investimento complessivo per i lavori è di 60 milioni di euro. Il progetto, realizzato dall'architetto Michele De Lucchi, entro il 2021 porterà al raddoppio degli spazi e dei laboratori esistenti: si passerà, quindi, a una dimensione complessiva del campus di 37.000 mq con l'obiettivo di ospitare fino a 1200 persone.
 
Elena Zambon
Presidente di Zambon Spa

"E' un intervento in cui crediamo molto e ci auguriamo che possa contribuire a connotare ancora di più il territorio di Milano come ecosistema di eccellenza nel settore della Salute

2021
Conclusione del piano di espansione
60
Milioni di euro investiti
37mila
Mq di superficie del nuovo campus
1200
Persone 
Il progetto è partito con la realizzazione del primo edificio e vedrà la costruzione di due torri con spazi dedicati a laboratori di ricerca tecnologicamente avanzati e a progetti imprenditoriali per startup con idee innovative nel campo della salute.

Michele De Lucchi

Architetto e Designer

"Come ha dichiarato Stephen Hawking: i più grandi risultati dell’umanità si sono ottenuti negli incontri e i più grandi fallimenti nei non-incontri o peggio negli scontri. Oggi questo è quanto mai vero ed è necessario favorire la nascita di collaborazioni perché abbiamo un enorme potenziale di competenza e tecnologia da utilizzare. L’architettura, mediante la realizzazione di ambienti piacevoli, rassicuranti e stimolanti e una consapevole distribuzione delle funzioni, è uno strumento per rendere più accessibile e immediato il contatto umano e il conseguente trasferimento di conoscenza."

Giuseppe Sala

Sindaco di Milano

"È il futuro che prende forma e lo fa in un campo di eccellenza, quello scientifico, che ci vede avanti in Italia proprio grazie a realtà come questa. All’OpenZone, su cui il Gruppo Zambon ha deciso di investire milioni di euro, si darà la possibilità a giovani realtà di iniziare la propria attività in un contesto già forte dove scienza e business, ricerca e capacità manageriale, contribuiscono a lanciare e far crescere esperienze lavorative e professionali destinate in breve tempo ad avere successo”