Per una migliore esperienza, mantieni il tuo browser aggiornato. Controlla qui le ultime versioni.
ACT

Open Accelerator

Open Accelerator è il primo programma di accelerazione per startup interamente italiano dedicato alle Scienze della Vita
Nato nel 2016 e promosso da ZCube, Research Venture del gruppo Zambon, Open Accelerator è cresciuto negli anni ampliando il suo raggio d'azione e estendendo la call a livello internazionale già a partire dalla seconda edizione.
La call for projects  internazionale nel 2018 ha visto l’adesione di ben 78 startup provenienti da 16 Paesi diversi. 11 sono state le startup selezionate che hanno partecipato al programma di accelerazione.

4 aree di interesse

Drug delivery systems

Tecnologie che per una somministrazione di farmaci più selettiva, accurata e specifica, per consentire dosaggi meno frequenti o il rilascio controllato all’interno dell’organismo

 

Medical devices, biomarkers e diagnostics

Strumenti e dispositivi per la cura, il trattamento, la riabilitazione, la prevenzione e la diagnosi di malattie in modo sicuro ed efficace. Biomarcatori per una migliore identificazione, diagnosi e gestione delle malattie

 

Wearables e digital health 

Dispositivi indossabili, piattaforme tecnologiche o applicazioni che offrono nuove soluzioni per migliorare la diagnosi, la gestione dei pazienti e i programmi di supporto

 

Big Data

Analisi dei dati e soluzioni per migliorare le cure mediche, sviluppare una medicina personalizzata, identificare nuovi marcatori per la diagnosi precoce e ridurre i costi sanitari


Tutte le startup selezionate partecipano a un programma di accelerazione di 12 settimane che si teine in OpenZone, durante il quale lavorano con mentor di comprovata esperienza. Al termine del programma presentano la propria idea a investitori di caratura internazionale durante l'Investors' Day.
 
Atto conclusivo del programma è la premiazione dei progetti vincenti che, dopo il vaglio di una giuria composta da esperti dell'innovazione nel settore Life Science, investitori e Business Angel, ricevono un finanziamento seed fino a 100mila euro, la possibilità di spostare la propria sede in OpenZone a titolo gratuito per un anno e a servizi consulenziali e legali erogati dai partner dell'iniziativa che nel 2018 sono stati Generali Welion, Deloitte Italia e lo studio legale Bird&Bird.